Attraverso un lungo lavoro di co-progettazione degli enti locali coinvolti, Comune di Arco, Comunità Alto Garda e Ledro e A.P.S.P. Casa Mia, e di un confronto continuo e serrato con i referenti delle Politiche Giovanili della Provincia di Trento, è nato un Piano Biennale che rivede, amplia e struttura l’impianto e le linee guida della progettualità che caratterizzerà il Centro Giovani Cantiere 26 per il periodo che va da dicembre 2018 a dicembre 2020.

Le aree di programmazione definite dal lavoro di coprogettazione sono quelle dell’imprenditorialità giovanile, della programmazione musicale giovanile, della programmazione culturale giovanile e l’area delle politiche giovanili-comunicazione.

Cantiere Lavoro | Area imprenditorialità giovanile

Il mondo del lavoro oggi richiede necessariamente a tutti, e in particolare ai giovani, di disporre di un’ampia gamma di competenze chiave per adattarsi in modo flessibile ai cambiamenti e alle diverse situazioni che si presentano.
Nello specifico, il centro giovani Cantiere 26 si pone come obiettivo trasversale a tutte le aree di programmazione quello di favorire nei giovani lo sviluppo del senso di iniziativa e di imprenditorialità, che concernono la capacità di tradurre le idee in azione. Si parla quindi di sostenere la creatività, la capacità innovativa, la capacità di pianificare e gestire progetti per raggiungere obiettivi.
Sostenere questa competenza vuol dire anche porsi come obiettivo quello di aiutare i giovani ad acquisire consapevolezza del contesto in cui vivono, riuscendo a cogliere le opportunità e le occasioni che si presentano.
L’idea è quella di promuovere in particolare le abilità specifiche legate a tale competenza, ovvero la capacità progettuale dei giovani (che comprende la capacità di pianificazione, di gestione, di comunicazione, di rendicontazione e di valutazione), la capacità di lavorare sia individualmente sia in collaborazione all’interno di gruppi, oltreché la capacità di identificare i propri punti di forza e di debolezza, soppesando e assumendosi rischi all’occorrenza.

Obiettivi specifici dell’area

Il Centro Giovani Cantiere 26 per promuovere nello specifico l’occupazione e lo spirito imprenditoriale tra i giovani, collabora con gli enti e le agenzie territoriali al fine di:

  • investire nell’acquisizione delle competenze/skills richieste dai datori di lavoro
  • sviluppare servizi d’orientamento e di consulenza professionale
  • promuovere opportunità di studio, formazione e lavoro
  • sostenere tirocini e progetti di servizio civile
  • incoraggiare lo spirito imprenditoriale
  • porre le condizioni per l’attivazione del coworking

Si tratta di rendere il centro giovani Cantiere26 un punto di riferimento territoriale per l’orientamento dei giovani rispetto alle loro scelte di studio e lavorative una volta conclusa la scuola superiore. Da come si scrive un CV, al bilancio di competenze, dalla gestione del colloquio alla comunicazione efficace, dall’individuazione del proprio progetto di studi universitario o del proprio progetto professionale. Il Centro Giovani Cantiere26 potrebbe poi sviluppare una rete di collaborazioni con aziende e formatori per offrire un servizio di incontro domanda-offerta di lavoro tra giovani e aziende, e divenire un luogo in cui si svolgono corsi di formazione su vari ambiti: dalle life skills alla sicurezza sul lavoro, dai corsi dell’agenzia del lavoro a corsi specialistici.

Strategia

Favorire il posizionamento di Cantiere 26 sul tema lavoro-giovani / imprenditorialità giovanile. Al tempo stesso si testa l’interesse del territorio su questo tema, si verifica se emerge la domanda di questo servizio. L’investimento quindi è per piccoli passi. Il posizionamento si ottiene attraverso un mix combinato di: eventistica (in cui si ospitano soggetti accreditati sul tema), progetti o call specifiche, eventualmente il coworking, uscite nelle scuole, altre iniziative. Tutto concorre a creare una community di giovani e meno giovani interessati.

Cantiere Musica | Area programmazione musicale giovanile

Obiettivo dell’area

Rendere il Centro Giovani Cantiere26 un punto di riferimento territoriale per i giovani rispetto al divertimento e alla possibilità di protagonismo giovanile in ambito musicale. Il Centro Giovani Cantiere26 ha avviato negli ultimi anni una programmazione musicale propria, destinata ad un pubblico giovanile, con l’obiettivo principale di promuovere il protagonismo giovanile nella Comunità dell’Alto Garda e Ledro.

Strategia

La ‘Rassegna Musicale C26’ si pone come una proposta che possa permettere a tutti i gruppi musicali giovanili del territorio di esibirsi in vari eventi, sempre al fianco di artisti di qualità e provenienti da tutto il mondo, permettendo così importantissime contaminazioni e la formazione spontanea di una comunità di ragazzi costantemente sintonizzati con il Centro Giovani ed attivi nella proposta e nell’organizzazione di iniziative musicali e non solo, consapevoli della vivacità culturale del territorio in cui abitano.

Cantiere Cultura | Area programmazione culturale giovanile

Obiettivo

L’obiettivo è di arricchire la programmazione cultura del Centro con collaborazioni con altre associazioni del territorio in un continuo rimando ed arricchimento di rete intorno al Centro stesso.

Strategia

L’attività si concentrerà maggiormente sui mesi da settembre a giugno, mentre avrà un fisiologico calo nei mesi estivi, che saranno dedicati maggiormente ad attività ludiche che culturali, pur rimanendo a disposizione di associazioni ed enti che vogliano collaborazione su iniziative anche in luglio e agosto.

Il Centro Giovani Cantiere 26 programma iniziative e azioni a carattere culturale, in particolare nei seguenti ambiti di attività.

TEATRO

L’attività teatrale del Centro si identifica nell’iniziativa Cantiere Teatro, rassegna di teatro professionale finanziata attualmente dal Comune di Riva del Garda, dal Comune di Arco, dalla Cassa Rurale e dal Piano Giovani di Zona Alto Garda e Ledro. L’offerta teatrale della Rassegna potrà essere integrata da altre date realizzate in collaborazione con altre associazioni ed enti legati a festival o date particolari o con proposte provenienti dai giovani del territorio. Il target delle proposte sarà sempre di preferenza quello dei giovani dai 16 ai 35 anni come pure nella maggior parte dei casi l’età dei componenti delle compagnie ospitate.
Parallelamente l’attività teatrale prevede il laboratorio permanente di improvvisazione teatrale ImprovvisaMente. Il gruppo di improvvisatori è composto da ragazzi dai 15 ai 25 anni, formatisi in due anni di laboratorio di improvvisazione teatrale, progetto finanziato dal Piano Giovani Alto Garda e Ledro, sotto la guida di un esperto professionista del settore. I ragazzi hanno acquisito ad oggi una tecnica che consente loro di creare momenti di divertimento improvvisando sugli argomenti più svariati, con risultati di comicità delicata e leggera adatta a tutte le età.

ARTE

Il Centro Giovani Cantiere 26 intende ospitare e/o promuovere il protagonismo giovanile nella realizzazione di mostre di artisti giovani locali e non. Le proposte potranno spaziare dal fumetto, all’arte figurativa, dalla fotografia alla scultura. La selezione potrà avvenire in base alla caratteristica dell’artista, ad una tematica scelta dallo staff di gestione o ad una tematica legata ad eventi, rassegne o ad interessi particolari per la Comunità.
Cantiere26 intende dare spazio alla creazione di una fucina artistica aperta ai giovani della zona, la Factory Cantiere 26.
L’obiettivo che si pone questo ambito di attività è quello di far conoscere e sostenere nuovi e giovani talenti del territorio e attraverso la Factory creare un luogo di crescita, di scambio e una fucina di nuove idee per i giovani creativi del territorio.

CINEMA

Cantiere 26 intende proporre anche una rassegna cinematografica o collaborare con altre associazioni o enti del territorio per condividere una programmazione in questo ambito di attività e/o per proporre una programmazione specifica nuova.

LABORATORI

Cantiere 26 intende proporre laboratori artistici, manuali e creativi durante il corso dell’anno, con diverse tipologie di materiale e tecniche. I laboratori potranno essere legati a tematiche o a periodi dell’anno particolari con coinvolgimento di esperti esterni e di associazioni o di scuole del territorio con cui attivare collaborazioni.

FORMAZIONE E INFORMAZIONE

Il Centro Giovani Cantiere 26 intende inoltre rispondere alle richieste di associazioni ed enti, nonché dello staff di gestione interno, per l’elaborazione di iniziative a carattere informativo o formativo, legate a particolari periodi dell’anno o a particolari tematiche.

EVENTI SUL TERRITORIO

Cantiere 26 intende partecipare ad eventuali eventi e manifestazioni sul territorio portando un’espressione delle proprie attività all’interno Comunità.
Tali uscite e collaborazioni saranno da concordare e potrebbero prevedere collaborazioni con gli altri ambiti di programmazione del Cantiere o con altre associazioni del territorio.

Piano giovani di Zona | Area Politiche Giovanili e comunicazione

Obiettivo

Rendere il Centro Giovani C26 un punto di riferimento territoriale per tutti i giovani dell’Alto Garda e Ledro

Strategia

Il Centro Giovani Cantiere 26 è sede del Piano Giovani di Zona Alto Garda e Ledro.
In particolare, il Referente Tecnico Organizzativo svolge le sue funzioni presso la sede del Centro e collabora con lo staff di gestione del Centro Giovani, al fine di supportare i responsabili dei progetti, presentati sul Piano Giovani di Zona, nella fase di realizzazione delle iniziative presso il Centro Giovani Cantiere 26;
diffondere e promuovere presso il Centro Giovani buone pratiche ed esperienze significative nell’ambito delle politiche giovanili territoriali e anche extra-territoriali;
mantenere e sviluppare la rete territoriale;
diffondere e promuovere presso il Centro Giovani Cantiere 26 a favore dei giovani del territorio iniziative ed eventi promossi dalla struttura provinciale competente in materia di politiche giovanili;
supportare le progettazioni, il networking e il fund raising;
contribuire attivamente allo sviluppo globale del centro, collaborando con le altre parti in modo sinergico.

Presso il Centro Giovani, nel caso fosse previsto dalla prossima progettualità del PGZ Alto Garda e Ledro, potrà proseguire anche l’attivazione del progetto di zona dal titolo “Per un PGZ Diffuso” che ha visto nel biennio 2017-2018 l’attivazione presso Cantiere 26 del Team Piano B.
Il team di Piano B è attualmente un gruppo di giovani che supportano il Referente Tecnico Organizzativo nel curare la gestione e in particolar modo la comunicazione del Piano Giovani di Zona. Il team, oltrechè dal RTO è composto da:
– pierre
– social media manager (facebook)
– grafico illustratore
– fotografo e videomaker / instagrammer.
L’organizzazione del team prevede il coordinamento dei progettisti del PGZ e la calendarizzazione degli incontri di tutti i progetti per il mese entrante, la programmazione editoriale della pagina Fb, profilo instagram, i servizi fotografici, la creazione di grafiche ad hoc per eventi o varie iniziative.
Inoltre il team cura il ciclo di incontri durante l’anno con i progettisti (circa 6 incontri annui) e l’ideazione, la promozione e la realizzazione dell’evento annuale di Piano B.
Il team definisce il concept comunicativo e, conseguentemente, il piano di comunicazione transmediale (dal post su facebook al flashmob, dal video all’evento)

Il team Piano B potrà quindi occuparsi della comunicazione del Cantiere26 similmente a come fatto per i progetti del PGZ in questi anni, ovvero presenziando al tavolo di coordinamento mensile, raccogliendo le date, elaborando la promozione mensile tramite i vari canali di comunicazione.

Cantiere Bar | Area servizi ristorazione

Obiettivo

Presso il Centro Giovani Cantiere 26 è prevista l’attivazione di uno Spazio Caffè (Bar) che sia gestito direttamente dall’Ente Gestore oppure che sia affidato a terzi.

Strategia

L’idea è quella di poter affidare la gestione di questo spazio ad un gruppo giovanile locale sufficientemente solido, compatto e dinamico, in modo da garantire l’acquisizione di una personalità forte e ottenere con efficacia la frequentazione attiva dei giovani del nostro territorio.
Gli obiettivi principali sono:
gestire e far crescere, attraverso un’associazione locale, il settore bar del Centro
affidare all’associazione che gestirà direttamente lo spazio alcuni ruoli nella gestione delle attività del Centro (es. cura delle sale, gestione e organizzazione eventi, ecc.)
creare le condizioni, economiche e formative, per cui il Centro possa contribuire alla crescita professionale e artistica di un gruppo sempre più ampio di giovani del nostro territorio attraverso l’attività del bar, la sua promozione, le sue attività e i suoi eventi;
coinvolgere le associazioni culturali e altre realtà del territorio.

Il servizio cercherà di coniugare gli aspetti dell’attività di somministrazione di alimenti e bevande con quelli dell’attività culturale/aggregativa/ricreativa proposta dal Centro.