Aree protette: noi le gestiamo, voi le vivete!

Dieci anni del Parco Fluviale della Sarca – Aree protette: noi le gestiamo, voi le vivete!

Oggi la sostenibilità e la tutela dell’ambiente e delle risorse naturali sono valori trasversali, riconosciuti da giovani e meno giovani, ma se tornate con la mente a dieci anni fa, avere l’evidenza di quanto il Parco Fluviale abbia anticipato i tempi! Nato dalla spinta propositiva del territorio che ha prima “utilizzato” lo strumento delle Reti di Riserve, per poi unirle in un unico organismo – il Parco ha creato da zero la cornice per permettere a 27 amministrazioni comunali, 16 ASUC (dal 2019), due comunità di Valle, il BIM e la Provincia Autonoma di Trento di collaborare in maniera continuativa su un tema di estrema attualità (oggi): tutelare, valorizzare e riqualificare il fiume Sarca e le sue aree protette.

Sono passati dieci anni – molto è stato fatto, molto ancora è da fare. Ed è per questo che il Parco Fluviale in occasione del rinnovo dell’Accordo di Programma previsto per questo autunno, invita tutta la cittadinanza a dare i suoi suggerimenti, le sue opinioni e le proprie priorità in merito alle azioni di tutela e valorizzazione che ci si propone di attivare nei prossimi tre anni. Si tratta di una proposta che comprende progetti e iniziative in parte già avviate, da completare, e in parte da far partire da zero. Azioni che vengono proposte dagli organismi del Parco Fluviale, sulle quali la cittadinanza può fare utili e importanti indicazioni di merito.

“Aree protette: noi le gestiamo, voi le vivete!” è la call delle tre serate itineranti e aperte a tutta la cittadinanza che verranno svolte nel mese di luglio. Si comincia lunedì 18 a Ponte Arche alle ore 20.00 per proseguire, stessa ora, lunedì 25 al Parco Masere di Pelugo e giovedì 28 al Cantiere 26 ad Arco. Tre serate per raccogliere suggerimenti, idee, priorità in merito al piano di azioni proposte. Tre serate per mantenere viva la connessione e il rapporto che il Parco Fluviale ha con le comunità locali e per continuare ad essere, come sempre, al passo con i tempi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.